Siti tematici

 



 
Patologia respiratoria bovina, a Oristano una giornata di studio con gli esperti

SASSARI, 08/07/2010 -
Come combattere la patologia respiratoria bovina sui campi e negli allevamenti. Come diagnosticarla e quali strategie di prevenzione e contrasto adottore contro una malattia che causa ogni anno danni economici ingenti alle produzioni da latte e agli allevamenti da carne di tutta Europa.
Per fare il punto della situazione l'Istituto Zooprofilattico della Sardegna organizza, martedì 13 luglio nella sala riunioni del Dipartimento Territoriale di Oristano in via Atene (zona industriale), una “Giornata di studio” con veterinari ed esperti del settore. A introdurre i lavori, alle 10.30, sarà il dottor Angelo Ruiu, dell'Istituto Zooprofilattico della Sardegna. Subito dopo il dottor Giovanni Filippini, dell’Istituto Zooprofilattico Umbria e Marche, parlerà dell’“Approccio diagnostico” alla malattia, mentre alle 11.45 il dottor Adriano Soriolo, del Servizio Tecnico Pfizer Animal Health, affronterà il tema della “Prevenzione e terapia della patologia respiratoria del bovino”.
Durante l’incontro i relatori spiegheranno le strategie di prevenzione della malattia attraverso la gestione degli allevamenti e il miglioramento del benessere animale. Spazio anche alla ricerca farmaceutica e ai metodi di contrasto, con vaccini e presidi immunizzanti. La Pfizer Animal Health Italia, infatti, ha recentemente prodotto, in collaborazione con l’Izs Umbria e Marche, un materiale informativo che tratta i vari aspetti dell’approccio clinico, della diagnosi di laboratorio e della profilassi e prevenzione della patologia respiratoria bovina.
La malattia, con cui fanno i conti tutti i giorni anche centinaia di allevatori sardi, colpisce sia i bovini da latte sia i bovini da carne. Le perdite economiche sono ingenti, perché la patologia respiratoria riduce lo sviluppo dei capi giovani, determina un calo delle produzioni di latte, e costringe gli allevatori a spese in farmaci e terapie a volte inefficaci. Per questo deve essere conosciuta e affrontata in modo adeguato. L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna mette al servizio del sistema economico i laboratori, gli esperti e i Centri di eccellenza per definire al meglio le strategie di lotta e di contrasto.

Durante l’incontro, infine, saranno presentati per la prima volta i numeri sui casi registrati dal Dipartimento Territoriale di Oristano sulla BNP (pancitopenia neonatale del bovino), una sindrome ancora in parte sconosciuta che colpisce soprattutto i capi di giovani bovini da latte.

 

Scarica la locandina del convegno




Amministrazione trasparente
Gare
Concorsi
Avvisi e
Comunicazioni

Regolamenti
Elenco incarichi
Contrattazione
integrativa

Provvedimenti
Amministrativi


Relazione Tecnica
Quaderni Informativi
Guide per l'utenza
Corsi/Seminari

Informazioni
Link all'applicativo


La politica della Qualità
Elenco delle prove accreditate da Accredia
Certificato-Convenzione di Accreditamento

Sito
Determine
Bandi