Siti tematici

 



RICERCHE ministeriali - Anno 2007

Titolo Progetto:
Eradicazione della Tubercolosi bovina in un area problema: strategie integrate in materia di sanità animale, sicurezza alimentare e salute pubblica

N. identificativo: IZS SA 003/2007
Responsabile:
Dr.ssa Cristiana Rita Maria Patta
razionale del progetto 2007-3

La tubercolosi bovina (TBC)  è una malattia infettiva degli animali selvatici e domestici di grande rilevanza in termini di salute pubblica. L’agente causale, il Mycobacterium bovis, è un microrganismo trasmissibile e patogeno per altre specie animali tra cui l’uomo. La notifica dei casi umani di tubercolosi non sempre fa distinzione tra i differenti Mycobatteri e solo una piccola parte dei ceppi isolati viene tipizzata. Anche nella nostra regione non si dispone di una casistica sufficiente ad escludere la circolazione del M. bovis nella popolazione. La Regione Sardegna inoltre si caratterizza per avere  tassi standardizzati di infezione per TBC nei maschi superiori a quanto rilevato in campo nazionale (Regione Autonoma della Sardegna: Piano di riqualificazione e riorganizzazione del Servizio veterinario regionale).
Recentemente una recrudescenza di TBC bovina si è verificata in alcuni Comuni della Provincia di Sassari, in un’area denominata Goceano in cui, da circa un decennio, si ripresentano focolai di TBC, rilevati anche a seguito di  esame ispettivo al mattatoio.

 Da qui l’esigenza di elaborare un progetto che si propone, nell’arco temporale di 1 anno,   le seguenti finalità operative: i) estendere l’individuazione precoce di capi infetti negli allevamenti attraverso l’esecuzione sistematica del g-interferon test; ii) ridurre i tempi della risposta microbiologica attraverso la messa a punto e l’applicazione di test biomolecolari direttamente da organo ed effettuare la  ricerca rapida strumentale del Mycobatterio nei campioni; iii) indagare sulla possibile presenza del Mycobatterio nei formaggi vaccini a scarsa termizzazione e stagionatura, tipici delle preparazioni isolane; iv) ricostruire l’eventuale circolazione ecologica del microrganismo nell’ambiente (ricerca in acque e suolo) e in eventuali reservoir della fauna selvatica; v) effettuare la ricerca di antibiotici nei campioni biologici  e valutare la sensibilità/resistenza degli isolati ad alcune molecole; vi) predisporre un sistema informativo tale da consentire l’aggregazione di dati con la finalità di poter rimodulare i piani di controllo e prevenzione in atto.



Amministrazione trasparente
Gare
Concorsi
Avvisi e
Comunicazioni

Regolamenti
Elenco incarichi
Contrattazione
integrativa

Provvedimenti
Amministrativi


Relazione Tecnica
Quaderni Informativi
Guide per l'utenza
Corsi/Seminari

Informazioni
Link all'applicativo


La politica della Qualità
Elenco delle prove accreditate da Accredia
Certificato-Convenzione di Accreditamento

Sito
Determine
Bandi