Ricerca per:
Limita la ricerca a:
NEWS ED EVENTI
AMMINISTRAZIONE

FUNZIONI

Operativamente le funzioni da assolvere all’interno del CeNRE, conformemente a quanto disposto all’art. 2 del Decreto 4 ottobre 1999, sono le seguenti:

  • Promuovere indagini sul territorio nazionale e regionale mirate ad ottenere un quadro completo della situazione epidemiologica esistente sia negli ospiti definitivi che intermedi ed a promuovere piani di intervento;
  • Confermare, ove previsto, la diagnosi effettuata da altri laboratori;
  • Attuare la standardizzazione delle metodiche di analisi;
  • Avviare, in collaborazione  con l’Istituto Superiore di Sanità, idonei circuiti interlaboratori tra Istituti;
  • Produrre, rifornire, detenere e distribuire agli altri Istituti Zooprofilattici Sperimentali o altri enti di ricerca i reagenti di referenza (es. antigeni).
  • Organizzare corsi di formazione;
  • Predisporre piani di intervento;
  • Collaborare con altri Centri di referenza comunitari o di Paesi terzi;
  • Fornire al Ministero della Salute e alle Regioni consulenza, assistenza ed informazioni.

La Direttiva 2003/99/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 Novembre 2003 sulle misure di sorveglianza delle zoonosi e degli agenti zoonosici, recepita dal Decreto legislativo n. 191 del 4 Aprile 2006 inserisce l’Echinococcosi e relativi agenti zoonosici nell’elenco A dell’articolo 4 comma 3 (zoonosi ed agenti zoonosici da sottoporre a sorveglianza).
Inoltre il Regolamento CE n. 854/2004, che stabilisce norme specifiche per l’organizzazione di controlli ufficiali sui prodotti di origine animale destinati al consumo umano, nell’allegato 1 capo 2 punto D recita che: “Occorre prestare un’attenzione particolare all’individuazione delle zoonosi, delle malattie di cui all’elenco A, e laddove è opportuno all’elenco B della UIE”: l’Echinococcosi è contemplata nell’elenco B tra le “Multiple  species disease”.