Ricerca per:
Limita la ricerca a:
NEWS ED EVENTI
AMMINISTRAZIONE

Spiaggiamento dei cetacei,
un corso per le emergenze

SASSARI, 15/03/2011

Stabilire un protocollo operativo condiviso tra le istituzioni sanitarie per gestire al meglio il fenomeno degli spiaggiamenti marini dei cetacei. Questo lo scopo del primo corso in “Attività di sanità pubblica veterinaria nella gestione degli spiaggiamenti di animali marini” organizzato dalla Asl di Nuoro in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico della Sardegna e il Circolo veterinario sardo. Il corso, destinato a 80 medici veterinari, si svolgerà a Nuoro il 12 e 13 maggio.

Gli spiaggiamenti dei cetacei sulle coste italiane hanno assunto una dimensione sempre maggiore negli ultimi anni, con un forte impatto sanitario, ambientale e sociale. I delfini, le balene e le foche, infatti, rappresentano una potenziale fonte di zoonosi e sono utili bioindicatori dello stato di salute del mare. Per questo, sia per monitorare lo stato di salute dei cetacei, sia per avere informazioni utili sul settore della pesca, è di fondamentale importanza il ruolo dei veterinari di Sanità Pubblica, che il corso si propone di formare e aggiornare per un miglior coordinamento sul campo.
 
Al corso parteciperà il dottor Antonio Pintore, responsabile del settore Fauna terrestre e marina dell’Istituto Zooprofilattico della Sardegna. «Il nostro Istituto ha competenza in materia di accertamenti sanitari sulla fauna selvatica e quella marina – spiega - e in caso di spiaggiamenti si occupa direttamente di verificare le cause di morte dei cetacei. Inoltre, fa parte della istituenda “Rete Nazionale Spiaggiamenti” promossa dal ministero della Salute e dal ministero dell’Ambiente per la creazione di un network a tutela della salute pubblica e del benessere animale. Il fine è quello di uniformare le modalità di intervento, gestire al meglio le situazioni di emergenza e raccogliere in maniera univoca e armonica tutti i dati anamnestici e clinico-patologici relativi a ciascun evento di spiaggiamento – conclude Pintore –. Grazie a questo progetto, il ministero della Salute intende predisporre un piano d’intervento nazionale con la realizzazione di una rete di laboratori referenti presso gli istituti zooprofilattici per l’attività diagnostica relativa alle patologie riscontrate in mammiferi marini piaggiati».
Scarica il programma del corso