Ricerca per:
Limita la ricerca a:
NEWS ED EVENTI
AMMINISTRAZIONE

Nuove risorse per la lotta alle malattie trasmesse dagli insetti.

Avviato un progetto che coinvolge le città. Gli operatori comunali al fianco di specialisti nella lotta contro zanzare e altri insetti.

È iniziata il 14 gennaio 2020 l’attività del progetto approvato dal Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle malattie (CCM) che vede coinvolto il laboratorio dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna  “Entomologia e controllo dei vettori” e che si svolgerà in collaborazione con le Regioni Veneto, Emilia Romagna e Lazio. 

Il progetto, ha per titolo “Definizione della strategia integrata di gestione dei vettori e sua applicazione nei Piani Comunali arbovirosi in collaborazione con la rete Città Sane dell’OMS”, la rete di città che promuove  la consapevolezza della salute pubblica e le politiche locali per la salute e la prevenzione. E’ stato finanziato con 450.000 euro dalla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute nel contesto della linea progettuale inerente le malattie trasmissibili. 

Il dr. Giuseppe Satta, responsabile del laboratorio di entomologia dell’IZS della Sardegna: “E’ questa l’occasione per legittimare e mettere a disposizione della comunità le esperienze pilota di prevenzione e controllo integrato dei vettori di arbovirosi maturate negli ultimi anni dall’Istituto, con l’intento di attivare azioni di prevenzione anche eseguendo continui prelievi nelle aree di confine portuali e aeroportuali dell’isola.” 

Il progetto avrà durata biennale, e si propone tra gli obiettivi la formazione teorica e pratica degli operatori comunali responsabili delle azioni di prevenzione e lotta ai vettori, l’acquisizione di dati su presenza, distribuzione e dinamica stagionale dei vettori, l’applicazione pilota di attività innovative di lotta integrata e biologica alle zanzare. 

Per l’attuazione del progetto, Istituto si avvarrà di un contributo ministeriale di € 95.000.