Ricerca per:
Limita la ricerca a:
NEWS ED EVENTI
AMMINISTRAZIONE

In memoria di Cecilia Testa

Profondamente addolorati ricordiamo Cecilia per il contributo prezioso che ha dato al nostro Istituto.
Per la serietà, l’impegno, la competenza e il rispetto del bene prezioso del lavoro e delle istituzioni, ma vogliamo soprattutto ricordarla per le sue doti umane di solidarietà, umiltà, discrezione, come l’amica che tutti vorrebbero.  Lei, mai un passo indietro mai un passo avanti, sempre a fianco a sostenere, confortare, consolare, rassicurare, pronta a cercare soluzioni nei momenti critici.
Forte, combattente, lascia nel nostro cuore e in tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerla una ferita profonda.
Tutte le primavere, all’apparire della prima rondine, simbolo a te caro, ti dedicheremo un pensiero.
28 gennaio 2020 

Dopo la Laurea in Farmacia nel 1985, Cecilia Testa è stata dal 1990 preziosa risorsa dell’Istituto Zooprofilattico come responsabile del Laboratorio del Farmaco ed Analisi dei Residui.
In questa sua veste ha dedicato particolare attenzione alla ricerca di residui di sostanze farmacologicamente attive, quali farmaci e promotori di crescita autorizzati e non, attraverso numerosi progetti di ricerca finanziati dal Ministero della Salute.
Fra i tanti ricordiamo il progetto Europeo PHARE,  per la formazione di operatori del controllo di alimenti dei Paesi Terzi promosso dal Ministero della Salute e dal Ministry of Agriculture, Forestry Agrarian Reform of Bulgaria on improvement of veterinary control”: “Accreditation according to ISO/EN rules”.
Nello stesso programma ha partecipato al progetto “Control of the use of veterinary drugs and their residues in animal production and national programme for residues control”, “Control of environmental pollution and national programme for residues control”, “Improvement of animal welfare legislation and its application in Bulgaria. Relationship between man, animal and environment”.
Ha fatto parte del gruppo nazionale di esperti in materia di ricerca dei residui di anabolizzanti, farmaci, contaminanti e fitosanitari negli alimenti di origine animale, vegetale ed alimenti ad uso zootecnico, ai fini della programmazione e stesura dei piani annuali di monitoraggio nazionali, presso il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore della Sanità e la Regione Sardegna.
Ha svolto per diversi anni attività di referee per la rivista ”Environmental Science and Pollution Research” ed è stata responsabile di numerosissime ricerche e ha curato decine di pubblicazioni, sia nazionali che internazionali. 
Durante gli ultimi anni ha fornito, inoltre, un grande contributo al lavoro dell’Istituto  di sintesi e rendicontazione dei flussi informativi.