Ricerca per:
Limita la ricerca a:
NEWS ED EVENTI
AMMINISTRAZIONE

L’IZS della Sardegna e la ricerca. Uomo, ambiente e animali in sinergia per una vera salute pubblica.

Giovedì 23 giugno presso la sala convegni di Promocamera a Sassari si è tenuto il tradizionale appuntamento per illustrare al territorio le ricerche degli ultimi due anni.

43 progetti di ricerca in corso, per un totale di 6 milioni di euro gestiti negli ultimi tre anni. Capofila in 30 progetti di ricerca corrente e 45 unità operative impegnate. Questi alcuni dei numeri della ricerca targata IZS Sardegna per gli ultimi due anni.

I temi spaziano dalla sicurezza alimentare al benessere degli animali, passando per Peste Suina e Blue Tongue. L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna ha negli ultimi anni potenziato la sua attività di ricerca e sperimentazione, e lo ha illustrato nel tradizionale convegno – ormai il tredicesimo – che presenta le sue ricerche.
Oltre alle tradizionali linee di ricerca l’Istituto ha avviato negli ultimi anni anche diversi altri piani e sinergie con enti del territorio e istituti internazionali. Non ultimo, la partecipazione dell’Istituto al PNRR assieme ad Università ed altri Enti Territoriali con i quali si lavorerà per i prossimi tre anni.
 
Le ricerche presentate hanno un impatto forte sul sistema territoriale isolano, e si ricollegano alle strategie di sviluppo dell’Istituto contenute nel documento strategico, che illustra gli indirizzi futuri dello Zooprofilattico sardo per i prossimi tre anni. 

Queste le ricerche presentate durante la mattinata:

Bluetongue

Analisi dei fattori che influenzano le caratteristiche epidemiche della Bluetongue in Sardegna: sierotipo ed isolato virale, immunità dell’ospite, fauna selvatica e condizioni idrogeologiche 
La ricerca ha scoperto che variazioni genetiche anche minime sono in grado di evidenziare sintomi clinici nell’animale anche molto diversi. Dalle osservazioni parrebbe che le ultime varianti del virus siano più lievi. Ciò sarà di fondamentale importanza per allevatori e veterinari aziendali per effettuare diagnosi accurate. 
Interazione Culicoides - Bluetongue Virus (BTV): competenza vettoriale ed influenza sulle variazioni genetiche del virus           
Tramite infezione sperimentale (in laboratorio) è stato dimostrato che l’insetto culicoides imicola è responsabile della trasmissione del virus della bluetongue da un ovino all’altro. La sorveglianza degli insetti ha quindi un tassello di informazione in più per la prevenzione dell’infezione. 
    

Antibiotico resistenza

Trasmissione dell’antibiotico-resistenza per via genica. Ricerca in filiere alimentari di DNA trasmissibile e fattori inducenti lo scambio genico. Verifica di campo e sperimentale del modello
La lavorazione sperimentale dei prodotti lattiero caseari ha confermato l’idea all’origine del progetto, ovvero che elementi genici possono superare integri i processi di lavorazione (anche termici) degli alimenti. Si ritiene quindi che quanto osservato avvalori l’ipotesi a monte che la resistenza antimicrobica possa essere trasmessa dai soli elementi genetici che la veicolano, anche slegati dal microrganismo che lo trasporta.


Leptospirosi

Formazione e analisi di biofilm di Leptospira spp., possibile ruolo di queste matrici in vari ecosistemi ed eventuali ricadute nell’ambito della sanità pubblica 
La leptospirosi, endemica in Sardegna, è una zoonosi che origina diversi problemi di salute pubblica. Le analisi sul biofilm hanno permesso di individuare il ruolo di questo componente nella sopravvivenza del virus nelle acque. Ciò è una importante risorsa nelle indagini e nella lotta al batterio e la malattia che induce.


Sicurezza Alimentare

Nuovi approcci molecolari nel campo della sicurezza alimentare: applicazione ed armonizzazione di metodiche di sequenziamento massivo - Whole Genome Sequencing WGS per la caratterizzazione di agenti patogeni causa di zoonosi 
Lo studio del progetto di ricerca ha permesso di valutare l’applicazione, il potere discriminatorio e l’efficienza delle tecniche più avanzate per l’ottenimento di dati relativi ad agenti patogeni coinvolti nei principali casi di malattie a trasmissione alimentare. L’obiettivo è ottimizzare i sistemi di sorveglianza lungo le filiere alimentari.


Benessere animale

Identificazione di indici per la valutazione del benessere nell’allevamento dell’orata        
La ricerca ha permesso di realizzare una check list di parametri utili per stabilire il benessere negli allevamenti delle orate. I risultati saranno cruciali per i veterinari che effettuano i controlli ufficiali negli allevamenti.     

       
Zoonosi (malattie trasmissibili all’uomo)

Patogeni zoonotici veicolati dalle zecche in Sardegna: stato dell'arte e prospettive future 
L’IZS è in Sardegna l’unico centro di riferimento per le strutture sanitarie per il supporto delle diagnosi di puntura da zecca. La ricerca ha identificato e classificato tutte le specie diverse presenti oggi nell’Isola, rendendo più veloce e certa l’identificazione dell’agente patogeno che l’insetto trasporta, a partire proprio dalla sua tipologia. 
A deeper insight into the evolutionary patterns and phylogenetic history of the ORF virus through the study of its genetic variability in Sardinia and the whole genome sequencing of the first Italian strains.
La storia evolutiva dell'ORFV è al centro di questa ricerca, con riguardo alla variazione genetica dell'ORFV in Sardegna. Uno dei risultati principali è l’aver evidenziato due diversi tipi di genoma per l'infezione di pecore e per quello delle capre. 



Peste Suina Africana

Are these carcasses enough? ASF exit strategy application by the WBC-Counter tool
Ricerca sulla sorveglianza passiva dei cinghiali selvatici che risponde direttamente ad una questione posta dalla UE. Ovvero: quante carcasse sono necessarie per affermare con una probabilità di errore inferiore al 2% che la malattia è assente nella popolazione di cinghiali in Sardegna? La ricerca propone dunque un criterio per la fine della Peste Suina in Sardegna.


Ambiente

Ricerca di microplastiche in pesci allevati in Sardegna e contributo alla valutazione del rischio sanitario per il consumatore           
Obiettivo era mettere a punto tecniche diagnostiche per una più accurata identificazione e quantificazione delle Microplastiche nei prodotti ittici. I risultati parziali ottenuti mettono in evidenza l’efficacia del protocollo sperimentale.


Guarda il servizio del TG3 Sardegna del 23.06.2022 ore 14.00


Guarda il servizio su Videolina del 24.06.2022 ore 14.00